Suono

Il Bagno di Suoni è come un mare di vibrazioni ed armonie in cui ci si immerge lentamente per ritrovare la vera essenza di se stessi. Durante il bagno di suoni gli strumenti non vengono appoggiati sul corpo dei riceventi, ma creano una serie di suoni armonici che contribuiscono a creare una sorta di “bolla sonora” intorno alle persone.

Gli effetti di un bagno sonoro, come quelli di un massaggio sonoro, possono durare fino a 5 giorni consecutivi e vanno da un profondo rilassamento allo scioglimento di blocchi energetici o psicologici, liberano da somatizzazioni anche profonde e riallineano le frequenze cellulari del nostro corpo.


Sono veri e propri bagni vibrazionali che ci aiutano a ritrovare noi stessi favorendo uno stato di pace interiore profonda. Il termine “bagno” non è utilizzato a caso visto che il suono riuscirebbe ad avvolgerci completamente, tanto da riempire l’intero spazio circostante, immergendoci in una dimensione avvolgente e intensa.

L’efficacia dei suoni a livello terapeutico non è certo cosa nuova, in India venivano frequentemente impiegati nei rituali di guarigione, partendo dal presupposto che l’uomo è nato dal suono ed è quindi suono egli stesso. Si prefiggono quindi lo scopo di favorire lo stato meditativo aiutandoci ad accedere alle parti di noi più profonde, superando i limiti del pensiero logico.

Difatti i suoni, rispetto alla parola, riuscirebbero a far vibrare più intensamente la parte emozionale, possono addirittura ripulire ferite emotive per mezzo della vibrazione sonora. E’ come se i suoni emessi massaggiassero la nostra interiorità sciogliendo eventuali energie bloccate, restituendoci un senso di profondo benessere ed energia. Essi favoriscono, a quanto pare, anche l’armonizzazione fra parte sinistra e destra del cervello.


L’organismo stesso ne risente positivamente visto che i suoni coinvolgono ogni parte del corpo, agendo sulla pelle, sulla circolazione, sul battito del cuore, sulla respirazione. E’ il corpo a ricordare chi siamo, non la mente. Il suono è essenzialmente una vibrazione: tutto ciò che vibra emette un suono, che sia percepibile dall’orecchio umano o meno.

Ogni cosa, che siano oggetti o i nostri stessi corpi, possiede dunque una sua vibrazione e un suo “suono”, in quanto costituito da particelle infinitesimali in continua vibrazione. Le onde sonore stimolano la nostra pelle in modo simile al massaggio, producendo effetti sugli organi corrispondenti; frequenze particolari guidano la mente a rilassarsi e focalizzarsi; i suoni di particolari strumenti possono innalzare lo spirito verso il trascendentale. Ogni bagno sonoro è un lavoro individuale su se stessi.

Non è un concerto musicale. Io, come suonatore, sono solo il tramite che vi serve il suono e poi dipende solo da voi cosa ne farete. E’ un “lavoro profondo” che svolgiamo su noi stessi. La partecipazione al bagno sonoro va considerato un innalzamento della coscienza che può portare anche a una naturale guarigione con l’aiuto delle frequenze del suono.

Noi stessi possiamo emettere dei suoni, noi siamo il suono, in quanto il nostro corpo vibra. I nostri organi vibrano, ognuno con la propria frequenza e più siamo in equilibrio e armonia, più elevata sarà la nostra frequenza. Quando nel nostro corpo entra una frequenza ancora più alta (cioè quella del Gong), il nostro corpo reagisce e cerca di allineare (sintonizzare) la frequenza del corpo con la nuova frequenza più alta. Il nostro compito è quello di cercare di conservare questo nuovo stato.


Formulare un intento, vi consiglio di partecipare al bagno sonoro con un intento (intenzione) che potrebbe essere, ad esempio, eliminare o superare una difficoltà, raggiungere un traguardo che sia direttamente collegato alla propria crescita personale. Gli effetti della meditazione saranno maggiori, amplificati con l’aiuto dell’intento perché “ogni pensiero vibra, ogni pensiero irradia un segnale e attrae un segnale di ritorno affine (da La Legge dell’Attrazione).

In collegamento con il suono il nostro intento si potenzia e troviamo più forza e volontà per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati. Portare dell’ACQUA, è consigliato che il giorno del bagno sonoro si beva più del solito. L’acqua è quell’elemento della natura capace di assorbire più facilmente le vibrazioni dei suoni. Così si consiglia anche, di portare con sé, una bottiglia d’acqua, possibilmente di vetro e di bere quest’acqua che verrà arricchita con le vibrazioni sonore dopo il bagno e nel giorno successivo (informazioni sull’acqua nel libro “messaggi dell’acqua” del Dott. Masaru Emoto).

Quando ci abbandoniamo completamente al Suono, il nostro corpo (tutte le memorie del nostro corpo), comincia a ricordare chi siamo. Ci porta nella dimensione dove non c’è spazio, non c’è tempo, dove non sentiamo più il nostro corpo. Per questo vi consiglio di permettere ai suoni di attraversare, di penetrare dentro di voi. Il Suono porta una determinata frequenza ed il corpo riconosce le frequenze. Possiamo avere pochi o molti blocchi energetici al nostro interno.


La conseguenza è che il nostro corpo e i suoi corpi sottili si alterano fino alla malattia. Il nostro corpo è composto in maggior parte d’acqua. Siamo una grande molecola che è circondata in parte da energia inutilizzabile che la blocca. La particolare caratteristica del Suono è che colpisce questa stasi di energia e la mette in circolazione.

Per questo motivo il nostro corpo percepisce un cambiamento e reagisce in modi diversi. L’energia che comincia a circolare nel corpo inizia a nutrire e risvegliare il cervello …Questo processo non può accadere tutto durante il bagno sonoro. Nella maggior parte dei casi le persone percepiscono i cambiamenti il giorno, la settimana o anche il mese dopo. Ognuno nel proprio momento opportuno.

Ovviamente è anche consigliato di ripetere più volte questa esperienza con la stessa intenzione per portare a compimento tutto il processo. Noi tutti sappiamo che il nostro corpo si auto guarisce purché gliene diamo la possibilità. Oltre all’alimentazione, all’aria pulita, alla respirazione corretta il bagno di suoni è uno dei modi più efficaci per rilassare i nostri corpi. Il rilassamento è la condizione fondamentale per un inizio di auto guarigione. Il Suono è vibrazione, ogni vibrazione ha una frequenza specifica.


In natura tutto vibra ed emette un suono: atomi, molecole, DNA, cellule, organi…ognuno di essi ha una vibrazione caratteristica, ognuno di essi, come ampiamente spiegato, può essere influenzato per effetto della risonanza, perfino il nostro cervello può essere stimolato a sincronizzarsi e favorire così il rilassamento psicofisico ed un benessere olistico. Il corpo umano è un insieme di vibrazioni e di onde, e se gli organi sono sani, vibrano alla giusta frequenza, mentre quelli ammalati hanno una frequenza disturbata.

Quando il corpo ritrova le proprie frequenze armoniose, ritrova la salute ed il benessere. Le vibrazioni coinvolgono l’intero nostro organismo arrivando ad ogni singola cellula, in ogni parte del nostro cervello, per questo l’aspetto più importante è il potere del suono di influenzare la coscienza. Il suono avvolge, incorpora e fissa come un collante sulle nostre cellule l’esperienza sonora che stai vivendo. Alla fine ci sentiamo più leggeri in pace con noi stessi e con tutto ciò che sta intorno a noi.

Ogni singola cellula del nostro corpo vibra e tale vibrazione si traduce in suono. In questo senso noi siamo suono. Cosa accade dunque quando i suoni del nostro essere ne incontrano altri? Secondo il principio fisico dei sistemi oscillanti, il corpo, come un diapason, risponde ai suoni che riceve, e può accordarsi, per risonanza. Ecco perché un Bagno di Suoni è un’esperienza splendida, profonda e ogni volta differente, poiché, producendo questo potente strumento un grandissimo spettro di toni, armonici e frequenze, esso avvolge, riempie lo spazio e consente di immergersi in una dimensione sonora intensa e penetrante.

Un bagno è dunque un vero e proprio massaggio a ogni cellula del corpo e i benefici si riversano sul piano fisico ma anche sui livelli emozionale, mentale e spirituale. Producendo infatti suoni anche inudibili all’orecchio umano, di bassa frequenza, con i quali il cervello si allinea entrando in risonanza (si avvicina alle onde cerebrali Alfa e Theta) le vibrazioni accompagnano chi le riceve e chi lo suona in uno stato di rilassamento generale e ricettivo, paragonabile ad una meditazione profonda.


Ne consegue che le nostre cellule creino un riordinamento cellulare favorendo così il rilascio di stress, tensioni e memorie karmiche. Sempre più ricerche dimostrano che alla base di ogni malattia c’è una vibrazione non corretta delle cellule, gli strumenti armonici hanno il potere di riarmonizzare questa vibrazione portando inoltre equilibrio e benessere su tutti i livelli della nostra esistenza.

Stiamo scoprendo ora quello che uno degli scienziati più ispirati di sempre aveva già espresso molti anni fa: “Se si vuole scoprire il segreto dell’universo si deve iniziare a pensare in termini di energia, frequenza e vibrazione.” (Nikola Tesla). Il Bagno è uno strumento meraviglioso, porta via il dolore dalle persone, toglie la loro afflizione, il loro accoramento, la loro rabbia, spazza via completamente tutti gli ostacoli e blocchi che abbiamo.

Scopri di più >