Coronavirus: prevenirlo ed affrontarlo

Alcuni consigli pratici per affrontare e superare al meglio l’evento che sta impanicando il mondo intero.

IL CORPO:
disintossicati e pulisci l’intestino

la scienza ha recentemente appurato la profonda connessione tra intestino, sistema immunitario e sistema psico-neuro-endocrino; mantenere pulito l’intestino è una sana abitudine che aiuta a mantenere attivo il metabolismo e supportare il sistema immunitario.

  • Enteroclisma – fatti una bella pulizia meccanica dell’intestino con un enteroclisma (quello da 2 litri), o altra modalità che conosci (ad es. ayurvedica, o se non sai come fare fatti consigliare da un medico/farmacista)
  • Digiuno – un po’ di digiuno è sicuramente un toccasana: mantenersi leggeri, saltare il pasto serale ad esempio, o intraprendere un vero e proprio digiuno di qualche giorno (in questo caso supportato da un medico) può essere disintossicante e di grande aiuto al sistema immunitario
  • Dieta sana – in ogni caso, mangia bene, prevalentemente vegetariano ed integrale, minestroni, cereali, legumi; modera l’assunzione di carne (prediligi quella bianca, evita carne rossa ed insaccati), evita gli zuccheri raffinati, evita i cibi spazzatura;
  • Attività fisica – in questo frangente come non mai, una bella passeggiata può salvarti la vita. Se sei avvezzo alla corsa ancora meglio: l’attività fisica produce endorfine e serotonina, e sudando si espellono tossine;
  • Sospendi il fumo – inutile dire che se smetti di fumare le tue vie respiratorie fanno festa…
  • Evita farmaci inutili – assumere farmaci senza avere alcun sintomo non solo è inutile ma certamente non fa bene all’organismo: in primo luogo, non esistono farmaci efficaci contro il coronavirus, in secondo luogo è risaputo che i farmaci non sono di certo “salutari”

LA MENTE:
“mens sana in corpore sano”

“[…] grazie ad un sistema PNEI attivo e ben funzionante si ottiene un’efficace prevenzione delle malattie. Lo stato psicoemotivo ed affettivo di una persona influenza e modifica il decorso di una malattia. Ecco quindi che la mente è in grado di influenzare la cura delle malattie.”

Fonte: https://www.nurse24.it/dossier/salute/pnei-psiconeuroendocrinoimmunologia-infermieri.html

  • Pensa con la tua testa – il fatto che tutti pensino o facciano qualcosa non significa che sia giusto: contestualizza e valuta con onestà intellettuale ogni informazione che ti arriva; usa il buon senso prima di ogni decisione (ad esempio se andare a svaligiare un supermercato…);
  • Evita TV, giornali, social – è risaputo che i media campano sul sensazionalismo, e che le brutte notizie fanno più audience di quelle belle. Informati – il giusto – solo e direttamente presso i canali istituzionali;
  • Obiettività – a meno che tu non sia un virologo, accetta il fatto che ne sai pochissimo, non puoi prendere una laurea in una settimana e salvare il mondo: evita di arenarti col pensiero su questo argomento, parlare solo di questo, fare discorsi medico/scientifici se non è il tuo campo. Occupa la mente per le questioni pratiche ed alla tua portata;

LE EMOZIONI:
Respira! e fa’ ciò che ti fa sentire bene

La paura, l’ansia ed il panico sono veleni che compromettono lucidità ed intelligenza ed indeboliscono il sistema immunitario. Attenzione e precauzioni sono buona cosa; il panico invece non serve a niente, anzi apre e predispone più facilmente il corpo alla malattia.

  • Respira! – una delle probabili conseguenze indirette del panico da virus che si trasmette per vie orali è che, inconsciamente, respiriamo di meno per paura di respirare il virus; e questo è tragico, perchè la respirazione è un tutt’uno con l’emozione: respiro corto = ansia ed emozioni stagnanti. Devi fare proprio il contrario: RESPIRA! Vai in campagna e fai dei bei respiri. Se conosci il respiro circolare, fatti una bella respirata, altrimenti va bene lo stesso, basta che fai delle belle e prolungate e profonde respirate.
  • Rilassati – evita di stare attaccato alla TV o ai social per avere notizie di ogni nuovo contagiato, per capire quanto il virus sia vicino a casa tua… Evita di alimentare la disinformazione e la confusione; focalizzati su qualcosa che abbia una buona energia, alla tua portata;
  • Natura – occupa un po’ del tuo tempo libero per stare in natura, fatti un giro in campagna, cammina, corri, e RESPIRA
  • Fa’ ciò che ti piace – se come molti sei tra quelli sospesi dal lavoro, sfrutta la vacanza forzata per fare ciò che ti piace, occupa il tuo tempo in modo proficuo e costruttivo; riordina casa e fai queli lavoretti che hai sempre rimandato. Stai con gli amici, ridi, scherza e divertiti (e non parlare del coronavirus!)
  • Abbandonati al flusso – una volta attuate le misure precauzionali secondo buon senso, arrenditi al fatto che non ne sai nulla e non ci puoi fare niente, che questa cosa è più grande di te e non puoi fare previsioni nè vederne i confini; lascia che l’onda arrivi e passi, e quel che dev’essere, sarà. Niente accade per caso, come umanità e come individui: se ti dovrai ammalare, ti ammalerai anche con tutte le mascherine, le amuchine e le quarantene di questo mondo. Lascia che sia, e stai nel Presente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *